custodia.org proterrasancta.org cmc-terrasanta.com terrasanta.net edizioniterrasanta.it pellegrinaggicustodia.it
iscriviti alla nostra newsletter
Dona il tuo 5 per mille
2011
lpj.org

GMG Catechesi: Mons. Marcuzzo e Mons. Warduni

Mons. Marcuzzo, vicario patriarcale per Israele e mons. Warduni, vicario patriarcale caldeo di Baghdad, hanno parlato alla catechesi Mercoledì e Giovedi.

“Secolarismo” e “Fideismo”, derive della fede

Le nostre società secolarizzate “sono basate su un concetto sbagliato, secondo il quale possiamo agire senza Dio, possiamo fare a meno di Dio”. Ma c’è anche un’altra deriva della fede, ancora più pericolosa: il fideismo. Così il vicario per Israele del patriarcato latino di Gerusalemme, mons. Giacinto-Boulos Marcuuzzo, ha parlato questa mattina nella catechesi tenuta a Las Rozas, nella provincia di Madrid. Tanto “i problemi economici che affliggono in questo periodo pure i Paesi sviluppati” quanto quei governi che “fanno leggi contro la vita” nascono da “una società secolare, che vuol fare senza la fede”. “Ma queste leggi – ha rilevato il vescovo – portano a un vuoto della società e, alla fine, alla disperazione dei giovani”. Tuttavia, a fianco del secolarismo, c’è un altro versante “altrettanto negativo”, quello del “fideismo che sfocia nell’integralismo e nel fondamentalismo”, ha aggiunto mons. Marcuzzo facendo riferimento alla sua esperienza pastorale. “In Giordania ad esempio non c’è un solo ateo: non può esistere, perché lì non si concepisce la vita senza Dio”. Il fideismo è “l’esasperazione di una fede mal concepita e mal vissuta, ed è alla base dell’integralismo e del fondamentalismo”, derive che – ha concluso mons. Marcuzzo – portano a “strumentalizzare la religione per andare contro all’altro, e persino per uccidere il prossimo”.

“Giovani, non emigrate”

Giovani non emigrate, siate radicati in Cristo. La nostra terra ha bisogno di voi!”. L’accorato appello ai giovani arabi in larga parte iracheni, egiziani, siriani e libanesi, è giunto questa mattina da mons. Shlemon Warduni, vicario patriarcale caldeo di Baghdad, nel corso della seconda giornata di catechesi della Gmg di Madrid. Prendendo spunto dal tema della Giornata il vescovo caldeo ha ribadito l’importanza di “restare attaccati a Cristo per portare frutto per noi, per la Chiesa e per i nostri Paesi. Questi frutti sono testimonianza, perdono, riconciliazione e accoglienza. Cristo è la nostra speranza”. “La nostra presenza qui a Madrid – ha aggiunto mons. Warduni – deve rafforzarci nella fede e radicarci in Cristo. Solo in questa modo riusciremo a trovare la forza, il coraggio e la fermezza per superare ogni ostacolo. Cristo ci vuole nella nostra terra di origine che ha bisogno di noi. Non ci nascondiamo le difficoltà che sono tante ma siamo invitati a fare come i discepoli di Cristo, che dopo la discesa dello Spirito Santo, non hanno avuto più paura ed hanno cominciato a testimoniare il Vangelo. Voi siete i testimoni della chiesa mediorientale che conta su di voi per continuare ad avere un futuro. Ma è necessario essere radicati in Cristo attraverso la preghiera, i sacramenti e la condivisione di vita, come state facendo in questi giorni qui a Madrid”.

» lpj.org
© 2011 Terra Sancta blog   |   privacy policy
custodia.org    proterrasancta.org    cmc-terrasanta.com    terrasanta.net    edizioniterrasanta.it    pellegrinaggicustodia.it