Dona il tuo 5 per mille
2017
custodia.org

La Custodia si prepara a festeggiare gli 800 anni di presenza francescana in Terra Santa

p>I poster impilati sul pavimento della Curia e il via vai di persone raccontano del fermento che si respira in questi giorni nel convento di San Salvatore a Gerusalemme. Il numero “800” stampato a caratteri cubitali, i volti dei frati e la celebre miniatura dell’approdo di San Francesco ad Acri attendono di sventolare davanti ai santuari, alle scuole e alle parrocchie della Custodia. Per festeggiare l’arrivo dei frati in Terra Santa 800 anni fa, diverse sono le iniziative preparate dal comitato organizzativo delle celebrazioni. Tra queste quella di affiggere poster informativi per l’importante ricorrenza. «Abbiamo differenziato le lingue dei banner in base alla destinazione e poi li abbiamo mandati a tutti i Commissari di Terra Santa e a tutti i conventi in Libano, Siria, Giordania, Egitto, Rodi, Cipro, Washington, Italia e Spagna». A spiegarlo è Fr. Narcyz Klimas, archivista custodiale e presidente del comitato organizzativo. «Già da inizio anno abbiamo cominciato a pensare a come celebrare questo importante anniversario – afferma Fr. Narcyz – e anche la gente ha iniziato a fare domande e a interessarsi».

 

UN PELLEGRINAGGIO AD ACRI. Il frate racconta parte dei preparativi: «Volevamo iniziare il 14 maggio (data del capitolo di Pentecoste in cui vennero create le prime province francescane, tra cui quella della Terra Santa), ma poi è stato deciso di inaugurare le celebrazioni con un pellegrinaggio-escursione in un’altra data». L’11 giugno infatti un pullman di frati partirà per Acri. La Santa messa presieduta dal Padre Custode sarà il primo appuntamento della mattina, per poi proseguire, dopo il pranzo offerto dai frati, con una breve visita guidata da P. Eugenio Alliata nei quartieri di Acco, dove si trovava il primo alloggio dei frati arrivati. Alle ore 17 il concerto organizzato dalla Scuola di Acri chiuderà la giornata.

 

LE CELEBRAZIONI DI OTTOBRE. Il culmine delle celebrazioni sarà a metà ottobre con tre giornate speciali di conferenze e concerti alla presenza del Cardinale Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, P. Michel Perry, Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori, Fr. Julio César Bunader, Vicario Generale dell’Ordine, e altre personalità del mondo universitario e religioso.

Il 16 ottobre la conferenza sarà dedicata alle organizzazioni e istituzioni che sostengono le molteplici attività della Custodia, mentre nel pomeriggio a San Salvatore una cerimonia liturgica, presieduta dal Padre Generale dell’Ordine, aprirà le celebrazioni dell’anniversario.

Nello stesso luogo la mattina del 17 ottobre, il Cardinal Sandri officerà la messa e continuerà poi nel Salone dell’Immacolata con una  conferenza sul tema: “Il ruolo dei Francescani in Terra Santa”. Seguiranno altre conferenze, tra cui una dedicata alla venuta dei primi Frati ad Acri, una su “Acri crociata” e una sui cimeli francescani trovati nel primo convento sul Monte Sion.

Il terzo giorno, mercoledì 18 Ottobre, il tema del meeting sarà il significato degli affreschi della Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi, seguito da un breve intervento sui primi Conventi Francescani in Medio Oriente. In chiusura, nel pomeriggio, è prevista una messa con il Vicario Generale dell’Ordine, cui seguirà un Concerto preparato dall’Istituto Musicale della Custodia Magnificat.

 

ALTRE INIZIATIVE PER FESTEGGIARE. Nel programma delle celebrazioni saranno inseriti anche concerti del Terra Santa Organ Festival (http://www.tsorganfestival.org/) di livello internazionale, avendo come protagonista l’ungherese Robert Kovács, organista della Wiener Philarmoniker. Kovács inserirà nel programma musicale alcuni brani che si riferiscono agli episodi della vita di San Francesco raffigurati nella Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi, la cui copia verrà esposta nell’ingresso della Curia Custodiale. Il programma dei concerti  sarà:

– 17 ottobre: Tel Aviv-Jaffa, Chiesa di San Pietro – ore 18.

– 18 ottobre: Nazareth, Basilica dell’Annunciazione – ore 18.

– 19 ottobre: Gerusalemme, Chiesa di San Salvatore – ore 18.

– 20 ottobre: Betlemme, Chiesa di Santa Caterina alla Natività – ore 18

«Con il Christian Media Center – l’organo di comunicazione della Custodia dedicato ai video e alle tv – stiamo cercando di realizzare un documentario corredato di immagini di fiction, perché si costruisca un racconto diverso a partire dai luoghi simbolo: il Santo Sepolcro, Acri e il Cenacolo», afferma Fr. Narcyz. Anche le riviste della Custodia che stampano in sei lingue copriranno la ricorrenza con un numero ad hoc o con approfondimenti che verranno pubblicati in maniera continuativa per tutto l’anno.

«Aspettiamo adesso qualche iniziativa da parte dei parroci affinché coinvolgano la gente con messe speciali o eventi dedicati», aggiunge il frate. Continuano, intanto, i preparativi e i lavori del comitato organizzativo: «Stiamo aspettando di avere tutto il programma confermato e poi manderemo gli inviti anche alle università locali per le conferenze. Abbiamo intenzione di mettere a disposizione la traduzione simultanea in inglese». Santuari, scuole, parrocchie, riviste: tutti coinvolti per festeggiare l’ottavo centenario dei francescani in Terra Santa.

Beatrice Guarrera


Articoli correlati

Dove tutto è iniziato: Acri 800 anni dopo l’arrivo dei francescani

Una mostra a Napoli per gli 800 anni dei francescani in Terra Santa

Vivere la vocazione missionaria francescana tra testimonianza e tentazioni

» custodia.org
© 2011 Terra Sancta blog   |   privacy policy
custodia.org    proterrasancta.org    cmc-terrasanta.com    terrasanta.net    edizioniterrasanta.it    pellegrinaggi.custodia.org