Dona il tuo 5 per mille
2016
custodia.org

Elezioni nel Monastero delle Clarisse di Gerusalemme

Venerdì 19 febbraio, le Clarisse di Gerusalemme hanno eletto la nuova badessa e il suo consiglio.

Nel silenzio della cappella del Monastero, una suora dava gli ultimi ritocchi prima della cerimonia, presieduta da Mons. Fouad Twal, Patriarca latino di Gerusalemme. Dopo poco, si udivano i passi delle suore che, dal chiostro, arrivavano in processione, accompagnate dal Patriarca e da Fra Stéphane Milovich, ofm delegato del Patriarca per la comunità.

Mons. Fouad Twal ha iniziato la cerimonia, annunciando i risultati delle Elezioni. Le nuove elette sono: suor Mariachiara Bosco, Badessa; suor Chiara Cristiana Ianni, Vicaria; suor Maria di Nazareth, ultima sorella entrata nella comunità, Discreta.

« Il Capitolo elettivo è un avvenimento nel seno della Chiesa – spiega la madre badessa, ancora emozionata – ma è anche un nuovo soffio dello Spirito per la nostra comunità; è un momento in cui agisce la volontà di Dio, in cui la comunità si ferma, prendendo un tempo di riflessione sulla vita stessa della comunità, per poi riprendere insieme il cammino. Nella spiritualità francescana è la comunità che cammina e non solo la badessa che dirige».

Dopo aver annunciato i risultati, il Patriarca ha consegnato – come simbolo di responsabilità – le chiavi e il sigillo del Monastero. La madre badessa ha abbracciato ogni suora, seguita dalle componenti del consiglio.

Interpellata sul significato delle Elezioni, suor Mariachiara ha dichiarato: « Non è soltanto una questione di democrazia in seno alla comunità. Santa Chiara afferma che la badessa è la serva di tutte le suore, al servizio comunità. È una sorella tra le sue sorelle, ma con un ruolo d’unità, di guida e, soprattutto, di servizio ».

Il Monastero Santa Chiara di Gerusalemme fu fondato nel 1888 da una comunità francese di Paray-le-Monial. Dalla rifondazione, avvenuta nel 2008 con l’aiuto del Patriarca e del Padre Custode, questo luogo di preghiera è legato alla città di Assisi. Oggi, la comunità è composta da undici sorelle di tre diverse nazionalità – italiana, francese e ruandese – e gode di una nuova stabilità e di un rinnovato afflato.

A Gerusalemme, le suore Clarisse sono in comunione con la Chiesa madre di Gerusalemme e costituiscono una presenza di pace orante con le altre comunità contemplative. «Situate tra Gerusalemme e Betlemme, siamo circondate dal mistero della redenzione. La nostra vocazione si radica oggi in questa terra per le popolazioni del posto e di ogni altro luogo. Le preghiere della nostra vita ”inutile”, sono offerte nella comunione della Chiesa a tutti coloro che ne hanno bisogno. Non ci sono persone sole in Cristo, siamo un unico corpo. Le nostre preghiere sono come le radici di un albero, sono cioè nascoste; ma l’albero non può vivere senza le sue radici. Le Clarisse, come le altre comunità, hanno un posto e una missione nella Chiesa; la nostra è nascosta, ma è unita alle altre tramite la preghiera ».

» custodia.org
© 2011 Terra Sancta blog   |   privacy policy
custodia.org    proterrasancta.org    cmc-terrasanta.com    terrasanta.net    edizioniterrasanta.it    pellegrinaggi.custodia.org