Dona il tuo 5 per mille
2015
custodia.org

Passando da Emmaüs el-Qubeibeh

Santuario francescano, disertato dai pellegrini dopo la costruzione del muro di separazione tra Israele e Palestina, Qubeibeh è uno dei quattro luoghi in cui la storia colloca la località di Emmaus. L’enorme convento francescano, è situato al centro del paese, oramai quasi completamente musulmano. Fra Salem Yuones da due anni è il Guardiano.
« Sono un frate laico e in questo momento non c’è un frate sacerdote disponibile per venire ad abitare qui. Perciò, organizziamo dei turni, con sacerdoti che vengono a celebrare la messa per una settimana. Quando non è possibile, andiamo e torniamo da Gerusalemme ogni mattina », spiega Fra Salem.

Quest’estate, padre Jean-Hilaire Ardillier, sacerdote francese della comunità di Saint-Jean, ha trascorso quattro giorni al convento. Tornato molto felice del suo soggiorno, racconta: « È una bella tenuta situata sui contrafforti della Samaria, di fronte a colline coltivate a terrazza da millenni. La bellezza, il silenzio, ma anche l’isolamento e il significato del luogo, rendono questo posto meraviglioso molto adatto per un ritiro e per pregare. Qui, Gesù ci ricorda che Egli è Risorto. È un luogo dove la Scrittura si apre, se lasciamo penetrare in noi la Parola di Dio con la lettura e la preghiera. Questa è la mia esperienza: la Parola si è aperta per me. Inoltre, aggiunge con un sorriso, la cucina è eccellente! ».

Oltre a una famiglia cristiana, nel paese vivono tre comunità di religiose. Le Suore del Catechismo, vivono nel Santuario francescano, occupandosi specialmente della cucina del convento e della scuola materna per i bambini del posto. Le Suore di San Carlo Borromeo gestiscono un dispensario. Le Suore Salvatoriane si occupano di un ospizio per anziani e disabili.
« La Custodia ha preso l’abitudine di celebrare la messa per queste comunità e non sarebbe corretto disattendere questa funzione», sottolinea Fra Salem.

« Rendiamo un servizio molto apprezzato che non occupa molto tempo. Si tratta di celebrare due messe al giorno, sottolinea Fra Guylain Prince, francescano del Quebec, che ha trascorso una settimana à Qubeibeh. Le suore sono riconoscenti della nostra permanenza. Ho potuto continuare le mie ricerche e leggere molto sulla storia del luogo durante il tempo libero. Il fatto che sia poco frequentato, rende il posto quasi un romitaggio, un luogo dove il modo di vita è orientato all’interiorità e al lavoro intellettuale, ma anche fisico, ad esempio: la manutenzione del giardino e degli edifici ».

Le difficoltà di circolazione, dovute al muro di separazione, hanno ridotto il numero di pellegrini, massimo uno o due autubus al mese arrivano a Qubeibeh. Il 25 settembre, giorno dei santi Cleofa e Simone e il lunedì di Pasqua che commemora l’incontro di Gesù risorto, con i due discepoli, sono gli unici due giorni dell’anno in cui il santuario si riempie. Parrocchiani di Gerusalemme, francescani e pellegrini di passaggio si recano a Emmaus in autobus per la messa e il pranzo. Poi il luogo ritorna tranquillo. « Gli abitanti sono molto gentili; non ho avuto esperienze negative quando ho passeggiato nel paese », racconta Fra Jean-Hilaire. « La gente, incuriosita, ci guarda attentamente quando passiamo, poiché non vengono più molti Occidentali, ma è molto cordiale con il frate che abita nel convento », aggiunge Fra Guylain.

« La Custodia si prende cura di questo Santuario dal XIX secolo; è la nostra missione. Quindi, restiamo qui, per mantenere il luogo, accogliere i pochi pellegrini e vivere con gli abitanti del posto », precisa Fra Salem.
Nonostante il muro di separazione e senza un servizio pastorale, i francescani sono sempre rimasti.
« È una fortuna per la Custodia possedere Qubeibeh, così come per i cristiani avere la Custodia. Non è gratificante custodire questo santuario, ma i francescani lo fanno e questo mi sembra molto bello, conclude Fra Jean-Hilaire ».

Hélène Morlet

» custodia.org
© 2011 Terra Sancta blog   |   privacy policy
custodia.org    proterrasancta.org    cmc-terrasanta.com    terrasanta.net    edizioniterrasanta.it    pellegrinaggi.custodia.org