custodia.org proterrasancta.org cmc-terrasanta.com terrasanta.net edizioniterrasanta.it pellegrinaggi.custodia.org
iscriviti alla nostra newsletter
Dona il tuo 5 per mille
2012
custodia.org

Concerto finale della Magnificat String Competition

Il 15 dicembre si è svolto presso l’Auditorium di San Salvatore a Gerusalemme il Concerto finale della Magnificat String Competition, Concorso per strumenti a corda.
Si era cominciato alla chetichella quattro anni fa, tanto per accontentare gli allievi delle classi d’arco e di chitarra; quando dicevano: “Gli allievi di pianoforte hanno il loro concorso. Anche noi ne vogliamo uno!”.
Così si è inaugurata la prima Magnificat String Competition, mettendo in palio: un concerto per i vincitori, qualche oggetto di bigiotteria per gli altri premi.
In seguito, i Cavalieri del SS. Sepolcro d’Olanda, grazie alla segnalazione della Pontifical Mission di Gerusalemme, hanno deciso di sostenere le classi di archi del Magnificat e prendere a cuore il Concorso, arricchendolo di un più allettante monte premi.
Quest’anno, il 14 dicembre 2012, si sono presentati trentasei concorrenti con il violino, il violoncello o la chitarra in mano, pronti a gareggiare in una delle tre categorie, dalla più facile alla più difficile, in cui il Concorso è articolato.

A differenza del Concorso di pianoforte, che ospita concorrenti provenienti da tutta la Terra Santa, la Magnificat String Competition è ancora, sostanzialmente, un concorso interno, con pochi allievi provenienti, su invito, da altre scuole. I vincitori? Tutti! La giuria ha trovato il modo di assegnare un primo, un secondo o un terzo premio a tutti i concorrenti.
La finalità dei concorsi e dei concerti del Magnificat è, infatti, puramente didattica: spronare gli allievi a un maggiore impegno nello studio e metterli alla prova sottoponendoli al giudizio di una giuria e di un pubblico.
I primi premi hanno suonato e ricevuto la busta dei Cavalieri; tutti gli altri hanno ricevuto la busta, divisa ex aequo in frazioni sempre più piccole, fino a un minimo di dieci euro.
Poco, sì, ma gli euro della prima vittoria, rimangono un riconoscimento per l’impegno profuso.

Questa quarta edizione della Magnificat String Competition ha avuto momenti importanti e toccanti. La Prof. Paola Grignola di Torino ha donato al Magnificat due violini Dario Verné, appartenuti al suo papà, il M° Luigi Grignola, violinista dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino.
Il M° Grignola nel 1943 era stato deportato a Mannehim, dove i carcerieri l’avevano scelto per la sua abilità di violinista. Le esecuzioni musicali l’avevano salvato dall’esecuzione capitale.
La Prof. Paola ha consegnato i due strumenti al Magnificat dicendo: “È un Premio della Pace intitolato a mio padre. Come il violino l’ha scampato dalla prigionia, così questi due strumenti possano educare alla bellezza e all’armonia i giovani del Magnificat”.
L’auspicio della signora Grignola, che ha poi premiato i vincitori insieme a P. Armando, sarà immediatamente realizzato: questi preziosi violini continueranno la loro vita e la loro storia al Magnificat. Uno di essi è stato affidato all’allieva più grande Shireen Abu-Hadeed, iscritta al Magnificat.
Il concerto dei vincitori è stato arricchito dai maestri del Magnificat Robert e Bella Canetti, insieme al violoncello di Fabienne Van-Eck e al pianoforte di Maria Neshtadt, che hanno eseguito sui due Verné del M° Grignola il Concerto in Re minore per 2 violini di J. S. Bach.
Alla fine, i bambini più piccoli della Magnificat String Spring Orchestra, hanno concluso gioiosamente la serata.
Li rivedremo domenica 23 dicembre alle ore 17 per il Concerto di Natale.

PAP

» custodia.org
© 2011 Terra Sancta blog   |   privacy policy
custodia.org    proterrasancta.org    cmc-terrasanta.com    terrasanta.net    edizioniterrasanta.it    pellegrinaggi.custodia.org