custodia.org proterrasancta.org cmc-terrasanta.com terrasanta.net edizioniterrasanta.it pellegrinaggi.custodia.org
iscriviti alla nostra newsletter
Dona il tuo 5 per mille
2012
custodia.org

La Beata Maria Vergine di Guadalupe, immagine viva

Grande gioia per celebrare la solennità di Santa Maria di Guadalupe, in una data davvero eccezionale: 12/12/2012. Coincidenza numerica che ritornerà solo tra 100 anni!
Fra Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa, ha presieduto la messa solenne in lingua spagnola, concelebrata da Fra Artemio Vitores, Vicario custodiale e padre Eric Wyckoff.
L’America latina di Gerusalemme, era rappresentata da numerosi frati e sacerdoti, religiosi e religiose, insieme a tanti fedeli, delle comunità latinoamericane e che vivono in Terra Santa.
Durante l’omelia Padre Eric Wyckoff, salesiano di Ratisbonne, ha affermato che alla domanda su chi sarebbero stati i primi evangelizzatori dell’America Latina, emerge immediata, una risposta semplice, ma profondamente reale e allo stesso tempo devota, nell’affermare che sia stata Maria, la madre di Gesù, a portare il Vangelo in quelle terre.
Maria di Guadalupe è l’espressione più eloquente della fede viva di tanti popoli che hanno visto in Lei lo strumento privilegiato per mezzo della quale Dio ci comunica la Salvezza, cioè suo figlio Gesù.
È nella “Virgen de Guadalupe” che si manifesta la bontà divina quando, servendosi della sua immagine di madre e protettrice, Dio stesso si prende cura dei suoi fedeli, specialmente dei più piccoli e degli emarginati.
Il padre salesiano ha ricordato che fin dall’inizio dell’evangelizzazione dei popoli latinoamericani, sono furono presenti anche i padri francescani. Con il loro esempio ed entusiasmo hanno saputo comunicare la stessa fede che oggi si manifesta nei paesi cattolici dove Maria, nostra Madre, è accolta come Signora e Regina dei cuori.
Conclusa la Santa Messa, dalla Chiesa di San Salvatore è partita la processione, dietro l’icona della Vergine di Guadalupe, verso la Curia attraverso il cortile del Convento francescano.
Nella grande sala, guarnita dai colorati simboli dei Paesi latinoamericani, la benedizione solenne è stata seguita da un gradevole momento conviviale, durante il quale è stato possibile assaggiare alcune pietanze tipiche della cucina latinoamericana.
Nostra Signora di Guadalupe, è il nome attribuito a Maria dai cattolici americani dopo l’apparizione avvenuta in Messico nel 1531.
Secondo la tradizione Maria sarebbe apparsa più volte, tra il 9 e il 12 dicembre del 1531, sulla collina del Tepeyac a nord di Città del Messico, a Juan Diego Cuauhtlatoatzin, un azteco convertito al cristianesimo.
Il nome Guadalupe, dettato da Maria stessa a Juan Diego, potrebbe significare la trascrizione in spagnolo dell’espressione azteca Coatlaxopeuh, “Colei che schiaccia il serpente” (cfr. Genesi 3,14-15).
A memoria dell’apparizione, sul luogo fu subito eretta una piccola cappella, sostituita nel 1557 da una più grande e, poi, da un vero e proprio Santuario consacrato nel 1622. Infine, nel 1976 fu inaugurata l’attuale Basilica di Nostra Signora di Guadalupe.
Nel Santuario è conservato il mantello (tilmàtli) di Juan Diego, sul quale è raffigurata l’immagine di Maria, ritratta come una giovane indiana. Per la sua pelle scura è chiamata, dai fedeli, “Virgen morenita” (Vergine meticcia).
L’apparizione di Guadalupe è stata riconosciuta dalla Chiesa cattolica e Juan Diego è stato proclamato Santo da Papa Giovanni Paolo II il 31 luglio 2002.
La Madonna di Guadalupe è venerata dai cattolici come patrona e regina del Continente latino americano e delle Filippine.
Negli ultimi 481 anni, l’immagine della Madonna ha attirato l’attenzione di milioni di persone. Il Santuario situato nel cuore di Città del Messico, è uno dei Luoghi Sacri cristiano più visitato al mondo, con un numero di pellegrini superiore a quelli che si recano a Roma alla Basilica di San Pietro.
Per secoli, artisti e scienziati hanno cercato di svelare i segreti dell’immagine che non è stata dipinta: non appaiono, infatti, i segni di alcuna pennellata.
Nel 1666 alcuni esperti avevano affermato che una stoffa vegetale con quelle caratteristiche non poteva durare a lungo: son passati quasi cinque secoli e la stoffa è ancora intatta!
Le apparizioni della Madonna di Guadalupe, Imperatrice d’America, sono rivolte a tutto il mondo per ricordare la vicinanza di Maria a ciascun essere umano.
Il messaggio più importante per il Messico, l’America latina e per tutti i cattolici sparsi nel mondo, è quello di ricordare che non siamo soli, che c’è una Madre viva e vicina a tutti coloro che la cercano e la invocano.

» custodia.org
© 2011 Terra Sancta blog   |   privacy policy
custodia.org    proterrasancta.org    cmc-terrasanta.com    terrasanta.net    edizioniterrasanta.it    pellegrinaggi.custodia.org